condizionamento


Ossessionati dalla popolarità online: in che modo i “like” influenzano il cervello degli adolescenti?

Bambini e ragazzi vivono ormai con lo smartphone quasi sempre in mano: se non ne hanno uno personale usano quello dei genitori e in rete cercano costantemente approvazione social e conferme, ossessionati dai like che ricevono sui profili dei social network e sempre più preoccupati di come appaiono online. I […]

like

Mode e Social mode

Figli troppo legati alle apparenze e alle vetrine social. Cosa possono fare i genitori?

Sin da piccoli, bambini e ragazzi iniziano a interessarsi alle mode del momento, alla popolarità social, all’aspetto estetico. Sono sempre più sottoposti alla pressione continua di modelli incentrati sull’ossessione dell’apparire, sulla ricerca della perfezione e sul controllo dell’immagine, ricevendo messaggi distorti che non sempre sono in grado di filtrare. Il […]


Influencer: quali sono gli effetti sui bambini e i ragazzi?

Influencer e adolescenti: il fenomeno sta diffondendosi a macchia d’olio tra bambini e adolescenti. “Sarà perché trascorrono molto tempo online”, ha affermato Maura Manca, psicologa e psicoterapeuta, a #genitorisidiventa, su Radio Cusano Campus. Qual è la funzione dei genitori? Quali sono i rischi che il rapporto comporta? Ne abbiamo parlato, […]

youtube-ios

tg 3 nazionale

Al Tg3 il report annuale 2017 dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza

Su Rai 3, il servizio del Tg3 sul Report annuale 2017 del nostro Osservatorio Nazionale Adolescenza, presentato il 21 ottobre durante l’evento “Nella rete della rete” alla Biblioteca Nazionale di Roma. Secondo i nostri dati, le ragazze sono più a rischio per un uso compulsivo dello smartphone e hanno una […]


Figli dipendenti dallo smartphone: quali sono i 10 segnali d’allarme da riconoscere?

Non è raro vedere i propri figli sempre appiccicati ad uno schermo, costantemente connessi alla rete,  perdere completamente la cognizione del tempo e dello spazio. Per tale ragione è importante, soprattutto, prestare attenzione alla quantità giornaliera di tempo che dedicano all’utilizzo dello smartphone, perché ormai è entrato talmente tanto nell’uso […]

collo smartphone

children

Perché le bambine a volte si sentono meno intelligenti dei maschietti?

Le bambine a volte pensano che i maschi siano più intelligenti rispetto alle femmine. Tale convinzione, potrebbe influenzare la scelta dei giochi e, successivamente, le attività da svolgere in futuro, prettamente femminili, condizionando interessi, obiettivi e più in generale la carriera delle ragazze. È quanto emerge da una recente ricerca […]


Drogati di follower e mi piace. La nuova dipendenza dei piccoli adolescenti

Molti adolescenti sono vittime della macchina dei like, dei follower. Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, oltre il 55% dei ragazzi dai 13 ai 19 anni, si fa condizionare l’umore e l’autostima dall’andamento dei “mi piace” alle foto e dai commenti. Cosa comporta essere “drogati” di mi piace e soprattutto, […]

la-stampa

macchina like

Alla ricerca dell’approvazione social e sociale: la macchina dei like che fa ammalare gli adolescenti

4 adolescenti su 10 non accettano il proprio aspetto, vorrebbero cambiare il proprio corpo soprattutto nel periodo estivo che devono mostrarlo nelle loro bacheche social evitando possibilmente attacchi, critiche e prese in giro (Dati Osservatorio Nazionale Adolescenza). Gli adolescenti che non si piacciono sono anche coloro che si fanno condizionare […]


L’effetto dei “like” sulla psiche degli adolescenti

Un interessantissimo studio condotto dai alcuni ricercatori dell’University of California Los Angeles (UCLA), presso i laboratori dell’Ahmanson-Lovelace Brain Mapping Center (Sherman et al., 2016), mette in luce quanto l’influenza dei coetanei e dei social network condizioni il cervello degli adolescenti. Sono stati coinvolti 32 ragazzi, di età compresa tra i 13 […]

like facebook

like facebook

Quando l’autostima si misura in “like”

Che effetti hanno i social media sulla percezione di sé? Quanto incide il numero di “mi piace” sulla autostima? I social network accolgono, a partire dall’infanzia, un numero impressionante di persone con la garanzia di connessioni e interazioni che danno la sensazione di non essere mai soli, che ci sia […]


ARTICOLI CORRELATI

Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

NON SEMPRE PARLANO CON LE PAROLE Quando sono invasi da un profondo dolore e dalla paura di non essere accolti dal genitore, gli adolescenti preferiscono scrivere, un messaggio, un email, una lettera alla mamma o al papà, perché hanno paura del confronto, della loro reazione, di guardarli negli occhi, di ferirli e di ricevere una...
LEGGI TUTTO

La generazione dei bambini iperconnessi. Saperlo usare, non significa essere pronti per usarlo

smartphone child

Sono iperconnessi da quando nascono, da quando vengono al mondo. Non hanno ancora avuto l’imprinting con la madre, con quel sorriso e quel volto materno ricoperto di gioia, che davanti ai loro occhi si presenta quell’oggetto che gli terrà compagnia per tutto il resto della vita. Tutte le fasi della loro crescita sono certificate e...
LEGGI TUTTO

Suicidio e cyberbullismo. A quali segnali fare attenzione? Un’intervista a Maura Manca sul Quotidiano Nazionale

suicidio social

Ragazzi che tentano il suicidio o che si tolgono la vita: purtroppo accade sempre più spesso, come testimoniato dai numerosi casi di cronaca. In questi ultimi anni, stiamo assistendo ad un incremento dei tentativi di suicidio fin dalla tenera età, a conferma della fragilità di questi adolescenti. La procura di Roma indaga per istigazione al...
LEGGI TUTTO

Terribile ma vero, anche i docenti a volte bullizzano: quali conseguenze su bambini e ragazzi?

Tired school boy with hand on face sitting at desk in classroom. Bored schoolchild sitting at desk with classmates in classroom. Frustrated and thoughtful young child sitting and looking up.

Gli ultimi episodi di violenza sui bambini da parte dei propri insegnanti deve portare la scuola italiana a interrogarsi su come affrontare un fenomeno che tende più di altri a rimanere sommerso, iniziando a pensare che del corpo docente si debba valutare anche l’idoneità psichica alla professione. Si è sentito parlare spesso di ragazzi, di...
LEGGI TUTTO

Chat e gruppi pericolosi all’oscuro dei genitori. Bisogna controllare lo smartphone dei ragazzi? Maura Manca a Radio 24

Young boy looking at her friend smoking sitting on staircases

Gruppi nelle chat o sui social che inneggiano alla violenza e all'odio purtroppo nascono come funghi. Ha colpito tutti la chat denominata da diversi ragazzini, molti dei quali minorenni, "The Shoah party". Su WhatsApp hanno creato il gruppo in cui condividevano contenuti atroci e violenti, giravano video pedopornografici, insulti razziali, slogan inneggianti a Hitler, all'Isis,...
LEGGI TUTTO

Quando l’amore diventa ossessione: come difendersi da chi ci perseguita

stalking-uomo

Lo stalking - termine inglese che identifica qualsiasi tipo di atto persecutorio nei confronti di un’altra persona - è un fenomeno tristemente diffuso, anche nel nostro Paese. Talmente tanto che dal 2009 è presente nel nostro ordinamento una legge apposita per regolare tale condotta che, da quel momento, è a tutti gli effetti un reato....
LEGGI TUTTO

Chat di odio, razzismo e violenze a sfondo sessuale. Il lato oscuro delle chat e di tanti adolescenti

adolescenti-cellulare

Le manifestazioni e le intenzioni di chi mette in atto comportamenti mossi dall’odio si manifestano con sfaccettature anche molto differenti tra loro. Uno degli aspetti più preoccupanti di questo fenomeno è proprio il fatto che, i ragazzi, non si rendono conto della gravità di ciò che pensano, che dicono e che mettono in pratica. Tutto...
LEGGI TUTTO