confronto


Mode e Social mode

Figli troppo legati alle apparenze e alle vetrine social. Cosa possono fare i genitori?

Sin da piccoli, bambini e ragazzi iniziano a interessarsi alle mode del momento, alla popolarità social, all’aspetto estetico. Sono sempre più sottoposti alla pressione continua di modelli incentrati sull’ossessione dell’apparire, sulla ricerca della perfezione e sul controllo dell’immagine, ricevendo messaggi distorti che non sempre sono in grado di filtrare. Il […]


cooperazione non competizione scuola

Non rendiamoli analfabeti da un punto di vista emotivo. Come stimolare l’empatia?

I bambini e i ragazzi crescono in una società che tende un pò troppo all’individualismo, si dà poco valore all’altro e alle sue emozioni e si attribuisce un peso eccessivo ai confronti, intesi come necessità di dimostrare la propria supremazia sull’altro.  Basti vedere come anche sui social network non ci […]


Non sanno comunicare e confrontarsi: insegniamogli anche a litigare

Una delle più grandi difficoltà incontrate oggi dai ragazzi è quella di riuscire a gestire adeguatamente i conflitti. Sicuramente non si possono eliminare i litigi, fanno parte della crescita e possono essere anche un’occasione di confronto, ma è fondamentale aiutare i figli a riconoscere, elaborare e controllare le proprie emozioni […]

Teacher Stopping Two Boys Fighting In Playground

litigate tra fratelli

Figli che litigano, si scontrano, si picchiano tra loro. Come comportarsi?

Quante volte capita di vedere o di sentire i propri figli litigare, urlare e scontrarsi tra loro, fino in alcuni casi arrivare alle mani? Che siano bambini o adolescenti, i motivi che portano alle litigate possono essere diversi, dalla scelta del programma tv o di un film, all’uso della console […]


Soci@lmente consapevoli: Giornata di sensibilizzazione e confronto sui rischi del Web e dei Social Media

A Nuoro il 14 e il 15 dicembre 2017 si svolgerà “Soci@lmente consapevoli” la campagna di sensibilizzazione contro il cyberbullismo ed i rischi di un utilizzo distorto della rete, organizzata dal Corecom Sardegna, in collaborazione con la Polizia di Stato, il ministero della Pubblica istruzione e l’Agcom. Gli incontri con i […]

sardegna

Genitori-professori, sopravvivere ai colloqui

Cinque minuti, non un respiro in più: prendere o lasciare. E avanti un altro. Senza lamentarsi: a Padova la dirigente dell’Istituto Francesco Severi ha decretato non più di 180 secondi ad alunno. Con i professori costretti a buttare un occhio sul registro e l’altro sul cronometro, sotto i molteplici sguardi […]

Riflessioni di un'insegnante

1mattina

Baby modelle: tra mamme competitive e bambini stressati. A Uno Mattina con Maura Manca

Bambini in vetrina, esposti al giudizio social e sociale, costretti a lavorare, a guadagnare soldi, pur di farli apparire in una società che spinge sempre più verso questi modelli. Significa proiettare questi bambini in un mondo molto più grande di loro senza che abbiano gli strumenti, le competenze e lo […]


ARTICOLI CORRELATI

Cala l’età della prima sbronza: i ragazzi bevono sempre di più

alcool

L’abuso di bevande alcoliche è un fenomeno sempre più diffuso tra i giovanissimi, nonostante sia ancora troppo spesso sottovalutato. I ragazzi si avvicinano all’alcol sempre più precocemente e ne abusano già a partire già dagli 11-12 anni. Maura Manca, presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, ha così commentato sulla rivista ORA: «L’abuso di bevande alcoliche durante il periodo...
LEGGI TUTTO

Adolescenti in un mare di insicurezze: oltre l’estetica c’è di più!

immagine

Si vedono brutti, non si piacciono, si guardano allo specchio e trovano soltanto difetti e imperfezioni:  durante il periodo adolescenziale difficilmente i ragazzi sono soddisfatti del proprio aspetto e vivono con la paura di non essere accettati. https://www.adolescienza.it/sos/sos-genitori-adolescenti/adolescenti-allo-specchio-cosa-fare-quando-si-vedono-brutti-e-non-accettano-il-loro-corpo/ La società in cui viviamo inevitabilmente rischia di alimentare tutto questo: gli adolescenti infatti sono talmente tanto...
LEGGI TUTTO

Allarme baby pornografia: sul web il primo contatto con immagini esplicite già a sette anni

smartphone bambini shutterstock

Allarme internet tra i più piccoli: vedono la prima immagine pornografica già a 7 anni e un adolescente su cinque subisce molestie in rete. Rischi altissimi su cui le famiglie devono alzare l'allerta. Sempre connessi, tra giochi online e video musicali, e costantemente a rischio di entrare in contatto con contenuti sessuali a loro vietati....
LEGGI TUTTO

Educare alla partecipazione, al fare insieme, non alla competizione e all’esclusione

amici scuola

I figli devono essere educati fin da quando sono piccoli alla partecipazione e alla condivisione, intesa come dividere con, in modo tale che diventi il loro modo di pensare e di agire, che per loro sia naturale essere partecipativi e collaborativi, in casa e nella comunità in cui vivono. Per prima cosa si deve educare...
LEGGI TUTTO

Greta ha ridato speranza ai giovani

GRETA-THUNBERG (1)

Greta Thunberg ha pubblicato su twitter immagini giunte da Torino in merito al corteo per il Fridays for Future. “Incredible pictures from all over Italy! This is Torino” (Immagini incredibili dall’Italia! Questa è Torino, ndr) è il messaggio che accompagna il video. "Greta Thunberg ha dato ai ragazzi di tutto il mondo, e anche a quelli italiani, la...
LEGGI TUTTO

Rapine a mano armata: quali effetti sulla quotidianità delle vittime? Maura Manca ne ha parlato a La Vita in Diretta

vita1

Una rapina, soprattutto quando avviene in un contesto domestico, rappresenta un evento estremamente traumatico: imprevedibilità e senso di insicurezza caratterizzano situazioni di questo tipo e si ripercuotono sulla vita quotidiana delle vittime.   A Napoli è stata sgominata una banda che ha messo a segno diverse rapine a mano armata in negozi, sale scommesse e...
LEGGI TUTTO