disinformazione


Quanto i ragazzi sono condizionabili e influenzati dall’informazione e dalla disinformazione?

Le informazioni che vengono trasmesse in rete non hanno nessun tipo di filtro. Gli algoritmi sul web e gli advertising, cioè tutta la parte pubblicitaria dei social network, non sono programmati per riconoscere le categorie “del bene e del male”, ossia di ciò che è adeguato e di ciò che […]

informazione ipad

Gli adolescenti credono a tutto ciò che leggono e vedono sul web. Quali sono i rischi?

Negli ultimi anni è sicuramente cambiato il modo di fare informazione. Si controllano e si leggono siti, blog e post dei social network e, specialmente i ragazzi, vengono a contatto con contenuti e notizie di ogni tipo, che compaiono automaticamente sulla home dei loro profili social. Sebbene i giovani abbiano […]

influenza social network

Maura Manca convegno adolescenti dis-connessi

Gli adolescenti di oggi, il ruolo della società, scuola e genitori: l’intervento di Maura Manca al Senato

L’intervento della dott.ssa Maura Manca, Psicoterapeuta, Direttore di AdoleScienza.it, al convegno Adolescenti dis-connessi, tenutosi al Senato della Repubblica il 29 gennaio 2016, in cui spiega chi sono gli adolescenti connessi e chi sono i dis-connessi. Non si può parlare sempre di abuso e di ragazzi che utilizzano lo smartphone in maniera patologica, però è importante capire fin dove si possono spingere per fare una vera prevenzione e tutelare la loro vita. Ha riportato anche i dati dell’Osservatorio sulle Tendenze e Comportamenti degli Adolescenti e ha analizzato il ruolo dei genitori e della scuola, della società e soprattutto della informazione e disinformazione.

 


Gli adolescenti di oggi, il ruolo della società, scuola e genitori: l'intervento di Maura Manca al Senato

L’intervento della dott.ssa Maura Manca, Psicoterapeuta, Direttore di AdoleScienza.it, al convegno Adolescenti dis-connessi, tenutosi al Senato della Repubblica il 29 gennaio 2016, in cui spiega chi sono gli adolescenti connessi e chi sono i dis-connessi. Non si può parlare sempre di abuso e di ragazzi che utilizzano lo smartphone in maniera patologica, però è importante capire fin dove si possono spingere per fare una vera prevenzione e tutelare la loro vita. Ha riportato anche i dati dell’Osservatorio sulle Tendenze e Comportamenti degli Adolescenti e ha analizzato il ruolo dei genitori e della scuola, della società e soprattutto della informazione e disinformazione.

 


ARTICOLI CORRELATI

Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

NON SEMPRE PARLANO CON LE PAROLE Quando sono invasi da un profondo dolore e dalla paura di non essere accolti dal genitore, gli adolescenti preferiscono scrivere, un messaggio, un email, una lettera alla mamma o al papà, perché hanno paura del confronto, della loro reazione, di guardarli negli occhi, di ferirli e di ricevere una...
LEGGI TUTTO

Quando le vittime vengono accusate di essere colpevoli della morte di un figlio. La madre di Desirée denunciata per abbandono di minore

giustizia per desirée per ado

Ho conosciuto di persona la mamma di Desirée. Ho avuto la possibilità di confrontarmi con lei, di ascoltare le sue parole, di guardarla negli occhi e di stringerle la mano. Non credo ci si renda conto di cosa significhi perdere una figlia in un modo così atroce, disumano e brutale; ricevere quella telefonata che nessun...
LEGGI TUTTO

Cala l’età della prima sbronza: i ragazzi bevono sempre di più

alcool

L’abuso di bevande alcoliche è un fenomeno sempre più diffuso tra i giovanissimi, nonostante sia ancora troppo spesso sottovalutato. I ragazzi si avvicinano all’alcol sempre più precocemente e ne abusano già a partire già dagli 11-12 anni. Maura Manca, presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, ha così commentato sulla rivista ORA: «L’abuso di bevande alcoliche durante il periodo...
LEGGI TUTTO

Adolescenti in un mare di insicurezze: oltre l’estetica c’è di più!

immagine

Si vedono brutti, non si piacciono, si guardano allo specchio e trovano soltanto difetti e imperfezioni:  durante il periodo adolescenziale difficilmente i ragazzi sono soddisfatti del proprio aspetto e vivono con la paura di non essere accettati. https://www.adolescienza.it/sos/sos-genitori-adolescenti/adolescenti-allo-specchio-cosa-fare-quando-si-vedono-brutti-e-non-accettano-il-loro-corpo/ La società in cui viviamo inevitabilmente rischia di alimentare tutto questo: gli adolescenti infatti sono talmente tanto...
LEGGI TUTTO

Allarme baby pornografia: sul web il primo contatto con immagini esplicite già a sette anni

smartphone bambini shutterstock

Allarme internet tra i più piccoli: vedono la prima immagine pornografica già a 7 anni e un adolescente su cinque subisce molestie in rete. Rischi altissimi su cui le famiglie devono alzare l'allerta. Sempre connessi, tra giochi online e video musicali, e costantemente a rischio di entrare in contatto con contenuti sessuali a loro vietati....
LEGGI TUTTO

Educare alla partecipazione, al fare insieme, non alla competizione e all’esclusione

amici scuola

I figli devono essere educati fin da quando sono piccoli alla partecipazione e alla condivisione, intesa come dividere con, in modo tale che diventi il loro modo di pensare e di agire, che per loro sia naturale essere partecipativi e collaborativi, in casa e nella comunità in cui vivono. Per prima cosa si deve educare...
LEGGI TUTTO

Greta ha ridato speranza ai giovani

GRETA-THUNBERG (1)

Greta Thunberg ha pubblicato su twitter immagini giunte da Torino in merito al corteo per il Fridays for Future. “Incredible pictures from all over Italy! This is Torino” (Immagini incredibili dall’Italia! Questa è Torino, ndr) è il messaggio che accompagna il video. "Greta Thunberg ha dato ai ragazzi di tutto il mondo, e anche a quelli italiani, la...
LEGGI TUTTO

Rapine a mano armata: quali effetti sulla quotidianità delle vittime? Maura Manca ne ha parlato a La Vita in Diretta

vita1

Una rapina, soprattutto quando avviene in un contesto domestico, rappresenta un evento estremamente traumatico: imprevedibilità e senso di insicurezza caratterizzano situazioni di questo tipo e si ripercuotono sulla vita quotidiana delle vittime.   A Napoli è stata sgominata una banda che ha messo a segno diverse rapine a mano armata in negozi, sale scommesse e...
LEGGI TUTTO