ludopatia


Ludopatia: anche i giovani a rischio

I dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale Adolescenza rilevati su un campione di 11.500 adolescenti dai 11 ai 19 anni, confermano come il gioco d’azzardo sia un problema da non sottovalutare nei giovani. Il 14% dei ragazzi dai 14 a 19 anni, infatti, scommette online, il 13% gioca d’azzardo in rete mentre […]

azzardo bimbi

festival

DigiTeen: crescere e far crescere nell’era digitale. Maura Manca al Festival della Psicologia

Il Festival della Psicologia“2030: Viaggio nel futuro” si terrà l’8 e il 9 giugno presso il Teatro India di Roma. Venerdì 8 giugno, dalle ore 17 alle ore 19, Maura Manca, psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza Onlus parlerà della sfida di crescere e far crescere i ragazzi nell’era digitale. […]


Quanto è diffuso tra i giovanissimi il problema delle dipendenze legato alle nuove tecnologie?

Quanto è diffuso tra i giovanissimi il problema delle dipendenze legato alle nuove tecnologie? Quali sono i segnali d’allarme a cui i genitori devono prestare attenzione e come devono intervenire?  Cliccare sul link per vedere l’intervista completa:

abuso-tecnologia1

dipendenza gioco

Gioco d’azzardo tra i giovani sempre più pericoloso e sempre più diffuso. #iogiocodavvero un’iniziativa efficace

«Un giocatore non vince mai, significa che non si accontenta mai della sua vincita. Gioca e rigioca la sua somma, un circolo vizioso di denaro, deve appagare il suo impulso di giocare, non ride, non è soddisfatto, è gratificato in quel momento, ma pensa subito alla prossima scommessa, a come […]


casino

15enne dipendente dal gioco d’azzardo: picchia e spinge la madre a prostituirsi

I comportamenti violenti dei figli rivolti contro i familiari sono una forma di violenza molto diffusa, che si esprime all’interno delle mura domestiche, solitamente contro il genitore più debole che non sa come reagire e difendersi. In queste situazioni, capita di frequente che il genitore bersaglio venga sommerso di insulti […]


Nella rete della rete. Chi sono gli adolescenti iperconnessi e a cosa vanno incontro?

I bambini, fin da piccolissimi vengono dotati di un mezzo proprio che gli viene regalato dai genitori in media a partire dai 9 anni, senza essersi prima sincerarsi che abbiano acquisito le competenze per conseguire la patente per navigare da soli schivando i pericoli della rete. Il problema, però, è […]

smartphone

foto evento sito

Nella rete della rete. Tra cyberbullismo, sexting, adescamento e challenge. Massimi esperti a confronto il 21 ottobre a Roma

NELLA RETE DELLA RETE è il convegno nazionale organizzato dall’Osservatorio Nazionale Adolescenza, Presidente dott.ssa Maura Manca, in cui i massimi esperti nazionali, il giorno 21 di ottobre (ore 9.00), alla Biblioteca Nazionale di Roma, approfondiranno le dinamiche che gli adolescenti instaurano in rete, i pericoli che possono incontrare nel loro […]


ARTICOLI CORRELATI

Come si diventa autolesionisti. Consigli per i genitori alle prese con l’autolesionismo

self harm

NON SEMPRE PARLANO CON LE PAROLE Quando sono invasi da un profondo dolore e dalla paura di non essere accolti dal genitore, gli adolescenti preferiscono scrivere, un messaggio, un email, una lettera alla mamma o al papà, perché hanno paura del confronto, della loro reazione, di guardarli negli occhi, di ferirli e di ricevere una...
LEGGI TUTTO

La generazione dei bambini iperconnessi. Saperlo usare, non significa essere pronti per usarlo

smartphone child

Sono iperconnessi da quando nascono, da quando vengono al mondo. Non hanno ancora avuto l’imprinting con la madre, con quel sorriso e quel volto materno ricoperto di gioia, che davanti ai loro occhi si presenta quell’oggetto che gli terrà compagnia per tutto il resto della vita. Tutte le fasi della loro crescita sono certificate e...
LEGGI TUTTO

Suicidio e cyberbullismo. A quali segnali fare attenzione? Un’intervista a Maura Manca sul Quotidiano Nazionale

suicidio social

Ragazzi che tentano il suicidio o che si tolgono la vita: purtroppo accade sempre più spesso, come testimoniato dai numerosi casi di cronaca. In questi ultimi anni, stiamo assistendo ad un incremento dei tentativi di suicidio fin dalla tenera età, a conferma della fragilità di questi adolescenti. La procura di Roma indaga per istigazione al...
LEGGI TUTTO

Terribile ma vero, anche i docenti a volte bullizzano: quali conseguenze su bambini e ragazzi?

Tired school boy with hand on face sitting at desk in classroom. Bored schoolchild sitting at desk with classmates in classroom. Frustrated and thoughtful young child sitting and looking up.

Gli ultimi episodi di violenza sui bambini da parte dei propri insegnanti deve portare la scuola italiana a interrogarsi su come affrontare un fenomeno che tende più di altri a rimanere sommerso, iniziando a pensare che del corpo docente si debba valutare anche l’idoneità psichica alla professione. Si è sentito parlare spesso di ragazzi, di...
LEGGI TUTTO

Chat e gruppi pericolosi all’oscuro dei genitori. Bisogna controllare lo smartphone dei ragazzi? Maura Manca a Radio 24

Young boy looking at her friend smoking sitting on staircases

Gruppi nelle chat o sui social che inneggiano alla violenza e all'odio purtroppo nascono come funghi. Ha colpito tutti la chat denominata da diversi ragazzini, molti dei quali minorenni, "The Shoah party". Su WhatsApp hanno creato il gruppo in cui condividevano contenuti atroci e violenti, giravano video pedopornografici, insulti razziali, slogan inneggianti a Hitler, all'Isis,...
LEGGI TUTTO

Quando l’amore diventa ossessione: come difendersi da chi ci perseguita

stalking-uomo

Lo stalking - termine inglese che identifica qualsiasi tipo di atto persecutorio nei confronti di un’altra persona - è un fenomeno tristemente diffuso, anche nel nostro Paese. Talmente tanto che dal 2009 è presente nel nostro ordinamento una legge apposita per regolare tale condotta che, da quel momento, è a tutti gli effetti un reato....
LEGGI TUTTO

Chat di odio, razzismo e violenze a sfondo sessuale. Il lato oscuro delle chat e di tanti adolescenti

adolescenti-cellulare

Le manifestazioni e le intenzioni di chi mette in atto comportamenti mossi dall’odio si manifestano con sfaccettature anche molto differenti tra loro. Uno degli aspetti più preoccupanti di questo fenomeno è proprio il fatto che, i ragazzi, non si rendono conto della gravità di ciò che pensano, che dicono e che mettono in pratica. Tutto...
LEGGI TUTTO