ridere


Non si deve mai smettere di giocare con i figli, neanche quando diventano grandi

Con il trascorrere degli anni, man mano che i figli crescono, si smette di giocare con loro, di ridere e di divertirsi insieme a loro. Ci si dimentica dell’importanza del gioco nella crescita, come se fosse una “cosa da bambini” e si tende a dare spazio a cose più “importanti”. […]

IMG_4559

bullismo omofobico

Bullismo. Qual è la differenza tra gioco e prevaricazione?

Quando si parla con un bullo e si cerca di esplorare le motivazioni che lo inducono a comportarsi in un determinato modo con un compagno di classe o di scuola, spesso e volentieri risponde che è un gesto divertente, che fa ridere, che lo stavano facendo per scherzo. Uno scherzo […]


Vittime di bullismo: colpevoli di essere vittime

 “Vorrei essere diverso da come sono, forse non si comporterebbe più cosi con me……” “ Forse è colpa mia…….”   Sono le parole che spesso sento pronunciare da ragazzi che sono vittime di bullismo. Non si spiegano perché un loro compagno, una persona che dovrebbe essere amica, spesso insieme ad […]

vittima bullismo e cyberbullismo

felicità

L’illusione della felicità: cosa significa veramente essere felici?

Tante persone credono che la felicità sia non avere problemi, sia vivere senza rabbia e senza pensieri. E’ per questa errata concezione che non sono felici, perché cercano di raggiungere una chimera che non potrà corrispondere mai alla realtà. I sogni sono un motore trainante e possono essere realizzati, un’illusione, […]


L’umorismo favorisce l’apprendimento

La ricerca e la pratica clinica evidenziano ormai l’importanza di tener conto dei vissuti emotivi nell’acquisizione di nuove conoscenze e competenze. In particolare, l’umorismo migliorerebbe alcune capacità cognitive, come l’attenzione, la motivazione, la percezione e la memoria, favorendo i processi di apprendimento. Uno studio condotto dall’Università di Nanterre, nei pressi di […]

umorismo e apprendimento

crescere

Crescere non vuol dire smettere di ridere

Mi trovo spesso a ragionare sul senso dello sviluppo e sulla crescita da tutti i punti di vista. Superata la fase adolescenziale si inizia a parlare solo di crescita personale, professionale, dei problemi del quotidiano, tutto troppo legato alla realizzazione di sé, spesso in termini materiali e non emotivi. Il […]


ARTICOLI CORRELATI

Minaccia di pubblicare le tue foto intime? Come comportarsi e cosa devi sapere

Metterlo in atto è facile e veloce, quanto dannoso e soprattutto vile. Parliamo del revenge porn, fenomeno purtroppo sempre più diffuso tra i giovanissimi, che a partire dallo scorso 9 agosto, è diventato ufficialmente reato in seguito all’approvazione del disegno di legge “Codice Rosso”. Numerosi sono stati i casi di cronaca che hanno raccontato episodi...
LEGGI TUTTO

Come capire se stai vivendo una relazione tossica e come uscirne

problemi coppia

Amare una persona e viverla in una storia dovrebbe generare felicità e appagamento, ma non sempre è così. Alcune relazioni, infatti, a lungo andare possono rivelarsi addirittura nocive per il nostro benessere. Avere problemi, incomprensioni e discussioni è assolutamente normale per ogni coppia del mondo, anche per quelle più salde e felici. Fare però della lite...
LEGGI TUTTO

Adolescenti, tecnologia e sessualità: Maura Manca ne parlerà al Festival della sessuologia

Top above high angle view portrait of nice trendy attractive exquisite charming girl lying on linen sheets in lace maroon red bra taking selfie on smart gadget device posing teasing waiting husband

Domenica 15 Settembre 2019, dalle ore 12.30 alle ore 13.45, insieme al Dott. Davide Dèttore, al Dott. Giuseppe Lavenia, Presidente dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche e alla Dott.ssa Maura Manca, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza si parlerà di "Intimità e sessualità degli adolescenti: identità digitali, sexting e revenge porn. La tecnologia porta con se solo rischi o anche...
LEGGI TUTTO

La strage silenziosa dei giovani suicidi: bisogna guardare in faccia il problema

suicidio

Il suicidio è la seconda causa di morte tra i ragazzi dai 15 ai 19 anni. L’età si sta abbassando e i tassi aumentano, non solo del suicidio ma anche dell’ideazione suicidaria, dei tentativi di suicidio, della depressione infantile e adolescenziale. Secondo l’Osservatorio Nazionale Adolescenza i tentativi di suicidio da parte dei teenager in due anni...
LEGGI TUTTO