risultati


Troppa competizione e poca collaborazione crea solo stress, non competenze

Stiamo vivendo in una società basata sempre più sulla competizione, sulla pressione sociale e anche social, sulla ricerca di un inutile perfezionismo che crea solo stress, senza favorire l’acquisizione delle adeguate competenze relazionali. Troppo individualismo e poca collaborazione, dimenticandosi l’importanza di saper contare non solo su se stessi ma anche […]

scuola ok

sport agonistico

Sport e corsi pomeridiani. Come sceglierli nel modo giusto senza pressare troppo i figli?

L’anno scolastico sta per cominciare e le famiglie sono già intente a scegliere tutte le attività pomeridiane da far fare ai figli dopo la scuola. Dagli sport alle lezioni di musica o di lingua, bambini e ragazzi si ritrovano a partecipare a corsi di ogni genere con un’agenda spesso assai […]


scelta università

Pressare le figlie con i compiti potrebbe portarle al successo, ma qual è il prezzo da pagare?

La pressione esercitata dalle madri sulle ragazze per ottenere buoni voti e risultati nello studio potrebbe giovare loro, portandole a diventare donne di successo. Lo dimostra una recente ricerca inglese. Il pressing dunque funziona, sul lungo termine, ma attenzione perché il prezzo da pagare per la spasmodica tensione verso prestazioni […]


Disturbi dell’apprendimento sempre più frequenti anche tra gli adolescenti. Perché?

Negli ultimi anni sempre più di frequente i clinici si trovano di fronte a ragazzi adolescenti o ad adulti che arrivano per la prima volta in consultazione per un sospetto Disturbo di Apprendimento (DSA). Ancora troppi ragazzi di scuola secondaria non hanno trovato un nome e una causa alle difficoltà […]

scrittura

ragazzo compiti studio

Se li stimoli si esprimono, se li pressi si comprimono. Come fare per ottenere risultati positivi?

Avere ottime prestazioni, prendere bei voti, essere bravi a scuola può essere molte volte il frutto di alte aspettative che genitori pressanti investono su bambini e ragazzi. Se stimolare un figlio a dare il meglio e a migliorarsi è un aspetto positivo che incoraggia anche ad una sana ambizione, andare […]


Bambini con problemi di apprendimento, conoscere i fattori significa aiutarli precocemente

I Disturbi Specifici di Apprendimento sono delle difficoltà legate alle abilità di lettura e scrittura che si palesano in maniera evidente con l’ingresso nella scuola primaria, quando il bambino approccia l’apprendimento della lingua scritta. Ma ovviamente questi disturbi non compaiono all’improvviso, né senza segnali precoci: nella loro identificazione e nell’intervento […]

cooperazione non competizione scuola

brutti-voti-a-scuola

Difficoltà scolastiche? Non sempre c’è una mancanza di volontà, a volte ci sono specifici disturbi

Quando si parla di Disturbi Specifici dell’Apprendimento si fa sempre riferimento alla diagnosi, ai sintomi manifesti del disturbo, alle misure compensative o dispensative attuate in classe. Ci si sofferma poco a pensare al vissuto emotivo del ragazzo o del bambino. Come sta a scuola con i suoi compagni? Come si rapporta […]


Dal nuoto arriva un messaggio di fatica uguale risultati ai ragazzi sfaticati e privi di motivazione

Un messaggio efficace, diretto e positivo quello lanciato oggi da Federica Pellegrini: per vincere devi lottare, niente è impossibile anche quando non si parte favoriti e nulla è perduto fino alla fine. Un contenuto importante, ricco dei valori dello sport, di coloro che sfidano se stessi continuamente e che sono […]

nuoto

risultato

Regalo per la pagella. È giusto premiare i figli per i risultati raggiunti?

La fine dell’anno scolastico è vicina e arriva il tanto atteso momento delle pagelle. Non è raro che molti bambini o ragazzi chiedano un regalo, come premio per i bei voti presi o soltanto per essere stati promossi, o capita anche che siano i genitori stessi a proporre qualche dono. […]


ARTICOLI CORRELATI

Figli che crescono: cosa si nasconde dietro la chiusura di un figlio adolescente?

genitori figli

Quando i figli oltrepassano la soglia dell’adolescenza, non si può non rendersene conto, non solo cambiano da un punto di vista fisico, iniziano a mettere in discussione i modelli genitoriali, si concentrano sui loro interessi, tendono a parlare meno, possono essere più scontrosi. Capita di frequente che i genitori non riconoscano più quello che era...
LEGGI TUTTO

Anche un genitore può piangere

donna tristezza

“Devi essere forte!” “Non piangere davanti ai bambini” “Non ti far vedere debole” Sono frasi che sentiamo molto spesso, che purtroppo fanno parte della nostra cultura, che accettiamo senza un minimo di pensiero critico e senza metterle mai in discussione. L’errore di fondo è che il pianto sia sinonimo di debolezza e di poca mascolinità,...
LEGGI TUTTO

Rischio alcol: cresce il consumo tra i giovani. Maura Manca ne ha parlato a Sky Tg24

Maura Sky alcol

I numeri relativi agli adolescenti che abusano di alcol sono decisamente preoccupanti e lo confermano anche i dati presenti nella relazione del Ministro della Salute al Parlamento.(http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2844_allegato.pdf?fbclid=IwAR3Btw3nPIWWrNiUaji01dokD9dLOmsDLRnW_DCbu613iFRQ8-usN_JDBJo). In Italia sono 8 milioni e 600mila i consumatori di alcol (23,6% uomini e 8,8% donne) e due le fasce più a rischio: quella dei 16-17enni e quella degli...
LEGGI TUTTO

Ansia da notifica: e se fossero i genitori a trasmetterla ai ragazzi?

adole social

Quando si tratta di social e tecnologia si punta spesso il dito contro gli adolescenti, colpevoli secondo i genitori di essere sempre attaccati agli schermi di smartphone e tablet. Eppure gli adulti sembrano non essere immuni dall’invasione tecnologica: fanno fatica anche loro a staccarsi dagli schermi e, impegnati tra social e chat, controllano costantemente ogni...
LEGGI TUTTO

L’orrore di Manduria: ucciso dalle violenze e dal silenzio

volto a metà violenza

Sono sempre di più i reati che vedono protagonisti purtroppo ragazzi sempre più piccoli: l’età, infatti, si sta abbassando drasticamente e il fenomeno della violenza è sempre più trasversale perché coinvolge adolescenti provenienti da diverse realtà sociali. Si tratta di giovani normalmente violenti: per loro è un divertimento rinforzato da tutte quelle persone che nel...
LEGGI TUTTO

Basta mettere l’educazione civica e togliere le note per ricreare l’alleanza scuola-famiglia?

scuole elementari

In realtà si otterrebbe di più ricordando quello che è davvero una nota: una segnalazione La riforma dell'insegnamento, che reintroduce in modo specifico l'educazione civica nelle scuole elementari e medie, è stata approvata il 2 maggio alla Camera. L’iter non è ancora concluso, il provvedimento passerà ora all'esame del Senato. Tra gli emendamenti ne è stato approvato...
LEGGI TUTTO

Perchè i ragazzi trascorrono più tempo con gli amici che con la famiglia?

influenza gruppo

Genitori e figli adolescenti si trovano ad affrontare una miriade di cambiamenti, che coinvolgono anche le relazioni. I ragazzi cercano e acquisiscono maggiore autonomia, fanno nuove amicizie, iniziano a stare sempre di più con i coetanei, spesso parlando e condividendo di meno con mamma e papà. In adolescenza è possibile far parte di numerosi gruppi:...
LEGGI TUTTO