bellezza esteiore

Aspetto estetico ed immagine di sé tra modelli sociali, ribellione e ricerca della propria identità


L’immagine corporea descrive il modo in cui ci percepiamo, è una rappresentazione soggettiva di noi stessi che ci condiziona in termini di sicurezza personale, emozioni, pensieri e comportamenti.

 

  

L’adolescenza è una delle fasi in cui tale rappresentazione assume maggiore importanza e valore: è l’età del cambiamento e della contraddizione, fase in cui avvengono i maggiori cambiamenti corporei e in cui, proprio attraverso il CORPO e l’aspetto esteriore, si cerca e si comunica agli altri una modalità per esprimere sé stessi e la propria personalità.

 

Tra le diverse MODE legate all’aspetto esteriore, i capelli assumono un valore particolare per esprimere la propria identità, l’opposizione alle regole o la ribellione. Questi i TAGLI PREFERITI dagli adolescenti italiani: capelli lunghi (29%), corti (28%), doppio taglio (11%) e ciuffo (9%). Il 40% delle adolescenti italiane, inoltre, dichiara di truccarsi la mattina per andare a scuola.

Dati non scontati e importanti se si considera il fatto che lo sviluppo e le scelte estetiche sono profondamente legati alla cultura, alle mode e ai MODELLI imposti dalla tv, dalla rete e dai programmi maggiormente seguiti dagli adolescenti. Veline, calciatori, cantanti, youtubers sono dei riferimenti e dei modelli a cui ispirarsi e che condizionano il concetto di bellezza che i ragazzi maturano e con cui si confrontano quotidianamente.

 

 

Dati Osservatorio Nazionale Adolescenza, presidente dott.ssa Maura Manca, su oltre 7.000 adolescenti di età compresa tra i 13 e i 19 anni distribuiti in 11 città italiane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *