cioccolato

Lo sapevi che… una barretta di cioccolato fondente può aumentare l’attenzione?


Bere meno caffè per far posto al cioccolato fondente. È quanto suggerito da una ricerca della Northern Arizona University (Montopoli et al., 2015) che ha dimostrato gli effetti benefici del cioccolato fondente sul cervello e, nello specifico, sui livelli di attenzione. Il cioccolato è, infatti, uno stimolante che attiva il cervello in un modo speciale: può aumentare l’attenzione e influenzare significativamente i livelli di pressione sanguigna.

Le persone che mangiano cioccolato possono, dunque, sperimentare un effetto stimolante immediato? È la domanda a cui hanno voluto rispondere i ricercatori utilizzando, per la prima volta, tecniche di elettroencefalografia (EEG) per osservare la relazione tra consumo di cioccolato fondente (con alto contenuto di cacao e minor contenuto di zuccheri) e attività cerebrale, durante lo svolgimento di prove di ragionamento e memoria.

I ricercatori hanno condotto lo studio su 122 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 25 anni, esaminando livelli di EEG ed effetti sulla pressione sanguigna del consumo di una barretta di cioccolato fondente al 60%. I risultati hanno mostrato che i partecipanti che avevano consumato cioccolato erano più vigili e attenti rispetto alle altre condizioni di controllo. Esso, dunque, si dimostra essere un alimento stimolante, capace di soddisfare la richiesta e il fabbisogno di zuccheri del nostro corpo, aiutando a raggiungere e mantenere la concentrazione.

Un possibile effetto collaterale riscontrato durante lo studio è stato l’innalzamento della pressione sanguigna in seguito all’assunzione del cioccolato fondente. Per tale motivo, i ricercatori hanno avviato una seconda fase del test aggiungendo al cacao la L-teanina, una sostanza contenuta nel tè verde e dall’effetto opposto (in grado di ridurre la pressione del sangue). Da questa unione sembra possibile ottenere un cioccolato fondente salutare per la mente e per il cuore.

Redazione AdoleScienza.it

Riferimenti Bibliografici

Montopoli M., Stevens L., Smith C. J., Montopoli G., Passino S., Brown S., Camou L., Carson K., Maaske S., Knights K., Gibson W., Wu J. (2015). The Acute Electrocortical and Blood Pressure Effects of Chocolate. NeuroRegulation, 2(1): 3-28.