alcol adolescenti

Gli adolescenti italiani tra abuso di alcol e sostanze, social network e azzardo online


L’allarme è stato lanciato nel nono rapporto di monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (http://www.gruppocrc.net/) che ha monitorato le abitudini di quella che è stata definita “generazione dell’eccesso”: i giovani usano tabacco, sostanze psicoattive e alcol, condividono foto a sfondo sessuale sui social network e giocano regolarmente d’azzardo online.

Un allarme lanciato da tutte le associazioni che hanno monitorato e rilevato le dichiarazioni degli adolescenti italiani su un’ampia gamma di abitudini e comportamenti.

SEMPRE PIU’ TECNOLOGICI, SEMPRE PIU’ SEDENTARI

tv sedentarietà

Un primo problema rilevato riguarda la sedentarietà associata all’uso dei dispositivi elettronici e tecnologici: il 24,5% dei ragazzi passa da 2 a 4 ore e il 6,2% più di 4 ore al giorno davanti ad uno schermo televisivo. Anche per il personal computer l’utilizzo è in costante aumento: il 23,6% dei ragazzi tra 14 e 17 anni lo usa da 2 a 4 ore e circa il 12% più di 4 ore al giorno. Il 92,6%, inoltre, trascorre intere giornate con il telefono in mano. Non ci si libera della tecnologia neppure al momento dei pasti o nelle ore notturne.  

SOSTANZE: AUMENTA IL POLICONSUMO

Più di 6 ragazzi su 10 (63,4%) hanno “confessato” l’assunzione di sostanze psicoattive nei trenta giorni precedenti la rilevazione, utilizzo associato e spesso determinato (secondo quanto rilevato nell’indagine) da curiosità, ricerca di sensazioni forti o piacere, desiderio di essere accettati dal gruppo dei pari. Lo stile prevalente tra gli adolescenti italiani sembra essere legato al policonsumo (uso di più sostanze contemporaneamente) di sostanze legali e illegali, soprattutto nell’assunzione di alcol, tabacco e cannabis.

LA SESSUALITÀ E IL GIOCO SI SPOSTANO ONLINE

cellulare online gioco

I ragazzi scoprono gli argomenti legati alla sessualità, si informano e si espongono quotidianamente utilizzando Internet: circa il 60% degli intervistati afferma di condividere online e sui social proprie foto intime o a sfondo sessuale

Anche il gioco d’azzardo, sempre più diffuso tra gli adolescenti, si sposta in rete: come confermato anche dai dati dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza (http://www.adolescienza.it/abuso-di-tecnologie/azzardo-alcol-droga-e-violenza-il-profilo-delladolescente-che-scommette-e-gioca-dazzardo/#.V2gc-tKLTIU), infatti, il 13% degli adolescenti italiani gioca d’azzardo online, il 15% scommette online, soprattutto sui risultati delle partite di calcio e il 29% gioca nei centri scommesse, anche se è vietato.

TUTELARE I MINORI ONLINE

Non si può solo demonizzare la tecnologia e il mondo virtuale, che offrono sicuramente anche possibilità di crescita e sperimentazione, ma si rende sempre più importante e urgente tutelare i ragazzi, NON sottovalutando i rischi legati a sicurezza e comportamento sociale. Sono ancora carenti i percorsi di educazione all’affettività e alle emozioni, all’utilizzo sano ed adeguato della tecnologia, ai rischi legati ai comportamenti di abuso. Percorsi di prevenzione, sensibilizzazione e intervento che si rilevano sempre più urgenti al fine di tutelare i ragazzi e sostenerli.

Redazione AdoleScienza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *